domenica 1 gennaio 2017

stanze d'attesa per l'orchessa



dentro fuori intorno in topologie aliene
l'urlo della farfalla e nessun morire
una melodia scatenata il sogno a lunga
lunghissima esposizione attenderla-ti
nell'oscillazione intemporale di linee di scrittura
nello scatto dell'otturatore nonché nel disfocarsi
del teleobiettivo celebrarne i fasti per
esempio chiavarla in bocca e scriverne madrigali
inneggianti a tequila e lingua in fica dunque 








Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.